Il Sindaco di Aci Castello, Filippo Drago ha incontrato stamattina in Municipio una folta delegazione di cittadinii  per illustrare nei dettagli gli interventi che l’Amministrazione Comunale rivierasca ha perorato per la messa in sicurezza del porticciolo di Aci Castello, consistenti nella costruzione di due scale di accesso ai natanti ed il ripristino della zona demolita e/o ammalorata dello scalo d’alaggio. Al tal proposito è stata acquisita una relazione tecnica di valutazione ambientale redatta dal biologo, Domenico Catalano dell’Università di Catania interpellato dal direttore dell’Area Marina Protetta “Isole Ciclopi”, Emanuele Mollica.

Per la realizzazione delle opere, l’Amministrazione Comunale castellese ha favorevolmente accolto la donazione di un apposito progetto redatto da un cittadino castellese, il Geometra Orazio Spoto, che nella stesura dell’elaborato ha ipotizzato l’utilizzo di materiali positivamente confacenti con l’impatto ambientale (cemento assai resistente con particolari additivi, pietra lavica, materiale ligneo e “traverse” specificatamente utilizzato per gli interventi previsti).

Prima di procedere, sarà necessario rimuovere i detriti accumulati dagli agenti atmosferici anche nei fondali attraverso un’incidenza molto ridotta con l’ambiente.

Particolarmente soddisfatto il primo cittadinoacicastelloPorto, che ha ringraziato Catalano e Spoto per la donazione del progetto, gioiosamente accolta dalla Giunta Comunale.

“Il progetto –ha sottolineato il Sindaco – sarà inserito nel piano triennale delle opere pubbliche affinchè possa accedere ai necessari finanziamenti (o su scala regionale nell’ambito dei bandi per la manutenzione di porti e approdi oppure su base europea nell’ambito dell’attività comunitaria 2014-2020)”.

Nella foto, l’incontro in Municipio.

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.