Il 14 gennaio, nel piazzale interno alla sede della “Catania Multiservizi”, l’auto del dirigente sindacale  Filcams Cgil Fabio Salici è stata vandalizzata da ignoti, causando un grave danno economico al proprietario. Il gesto appare una vera e propria intimidazione nei confronti del sindacalista.  Per Giacomo Rota segretario provinciale e per Davide Foti, segretario Filcams,  si tratta di un “ennesimo atto ignobile subito da un dirigente sindacale della Cgil e Filcams che va denunciato e stigmatizzato non solo dai sindacalisti  ma da tutta la società e dal mondo del lavoro che giornalmente promuove con il proprio esempio, i valori della legalità. Il fatto che sia accaduto all’interno del piazzale della Catania Multiservizi ci preoccupa ancor di più, poiché è segno di una scarsa considerazione dell’azienda verso la sicurezza dei propri lavoratori.  Abbiamo già denunciato alle autorità giudiziarie l’accaduto, a tutela di tutti i lavoratori e del nostro rappresentante sindacale a cui non è mancata e non mancherà mai la nostra vicinanza. La Cgil e la Filcams continueranno a lottare contro il malaffare e l’illegalità, poichè rendere liberi i lavoratori dalle paure delle attività mafiose all’interno ed all’esterno delle aziende, assicurerà un futuro migliore a tutta la cittadinanza in un territorio minacciato sempre più da violenze e illegalità”.

Comments are closed.