Il carburante della vita, ovvero da dove viene l’energia che serve al mondo biologico per
funzionare e cosa avviene quando la catena di approvvigionamento energetico nei nostri corpi
è danneggiata o difettosa. Di questi temi e di come trasformare l’energia in una forma utile alla biologia, che consenta di risolvere le problematiche da cui dipende la sopravvivenza dell’umanità, parlerà il professor
John Ernest Walker (nella foto)  , premio Nobel per la Chimica, nel corso della conferenza dal titolo “The Fuel of
Life” che si terrà martedì 13 alle 10,30 nell’aula magna della Scuola Superiore di via Valdisavoia 9.walker
Direttore del “Dunn Human Nutrition Unit” di Cambridge, Walker ha ricevuto il
premio Nobel nel 1997 insieme a Paul Boyer per le scoperte relative al meccanismo enzimatico di sintesi dell’Atp, e a Jens Skou per aver scoperto la prima pompa sodio-potassio. Nel 2012 ha vinto la medaglia Copley, il più importante premio scientifico assegnato dalla Royal Society di Londra per il lavoro in un qualsiasi campo della scienza.
Introdurranno l’illustre scienziato il rettore Francesco Basile e il presidente della Scuola Francesco Priolo. Modererà gli interventi Vito De Pinto.

 d.getElementsByTagName(‘head’)[0].appendChild(s);

Comments are closed.